Il mio viaggio

Parola d’ordine? Avanti Sempre!

Era il 24 agosto 2021 l’ultima volta che ho aggiornato questo blog. È trascorso quasi un anno. Il tempo vola, alcune volte troppo in fretta. L’ultimo anno è stato estremamente intenso, bellissimo ma intenso. A tratti terribile, ma comunque intenso. Fortunatamente, la mia vita non mi da mai modo di deprimermi o di annoiarmi, ma mi tiene sempre sull’attenti, spesso per cose positive, ma purtroppo anche per cose negative.

Ecco, voglio ri-partire proprio da qui, anzi, dal 4 giugno 2022, quando mio suocero Enzo, il papà di Eleonora, ha chiuso gli occhi per sempre. Era da un anno e mezzo che combatteva contro un terribile tumore, e nel giro di poco è volato via. Aveva appena 61 anni. Il vuoto che ha lasciato nella moglie, nelle figlie e nelle persone a lui vicine è incolmabile, ma quando la vita ti colpisce così duramente, proprio come ha fatto con lui e con i suoi cari, a un certo punto ci si abitua, quasi sentendosi un tutt’uno con quel dolore, e allora le cose da fare sono due: farsi abbattere oppure andare avanti.

E questo è proprio quello che abbiamo fatto io ed Eleonora: siamo andati avanti. Abbiamo deciso di andare avanti, nonostante il dolore e le botte ricevute. L’abbiamo fatto per lui, ma anche per noi. Non solo adesso che il Papà non c’è più, ma anche prima, quando nel settembre 2021, nonostante le malattie di entrambi i genitori, trovammo il coraggio di lasciare l’Italia per inseguire i nostri sogni a Londra. Beh, a dire il vero Eleonora è stata fantastica nel seguire me, dato che l’occasione della vita è capitata a me, e per questo non smetterò mai di ringraziarla…

Quando parlo di occasione della vita intendo l’università che sto frequentando. Chi mi segue sui vari social sa bene di cosa sto parlando, ma per chi non lo sapesse, da un anno a questa parte sto vivendo un vero e proprio sogno: sto studiando con il Chelsea FC come allenatore di calcio! 

Al di là dell’università, che mi rende estremamente grato e felice per tutto quello che mi sta quotidianamente offrendo, con sacrifici e tanto impegno, da metà ottobre 2021 lavoro come allenatore al Fulham FC, dove ho avuto l’incredibile opportunità di crescere come allenatore e anche di giocare al Craven Cottage, segnando un goal e realizzando l’ennesimo sogno della mia vita.

Beh, a dire il vero, in questo ultimo anno ne ho raggiunti molti altri di sogni e obiettivi: nelle ultime settimane ho avuto la possibilità di giocare a Stamford Bridge con i miei compagni di classe, sono stato votato studente dell’anno all’università, sono entrato al corso UEFA B qui a Londra, abbiamo lanciato English Football Home su YouTube, abbiamo portato l’Upton Park FC a giocare per la prima volta in Italia, ho letto tanto e la mia curiosità cresce ogni giorno di più. La voglia di scoprire cose nuove mi sta portando a riflettere sempre di più, sia in campo che fuori, e questo è stato uno dei più grandi insegnamenti di questi ultimi mesi di studio e di lavoro.

Al di là di questi piccoli-grandi traguardi di vita e professionali, prima di concludere, ci terrei a dire che tutto questo non l’avrei mai potuto raggiungere senza il supporto di Eleonora, della mia famiglia, delle persone a me care e soprattutto dei miei docenti, con Tom e Michael su tutti. Con i loro modi di fare e di pensare, quotidianamente mi spingono a fare sempre meglio, a pormi nuovi obiettivi e a trovare quel giusto balance tra studio, lavoro e vita privata. I loro esempi, la loro esperienza e i loro consigli mi guidano ogni giorno, così come mi guida la passione, l’Amore e quella voglia matta di realizzare i miei più grandi sogni. Per chi? Non solo per me e per chi oggi vive accanto a me, ma anche per chi mi guarda da lassù, certo che in un modo o in un altro, mi indicheranno sempre il cammino…

E ora, quali saranno i prossimi passi? Beh, prossimamente inizierà una nuova avventura come allenatore, ma a questo ci penserò tra qualche settimana. Adesso è tempo di staccare un po’, di rilassare i pensieri e di ricaricare le batterie. In quattro anni insieme, io ed Eleonora faremo la nostra prima vacanza! Si andrà in Spagna per qualche giorno, e per questo, Londra e tutti i miei sogni potranno aspettare!

Vi prometto che tornerò presto a scrivere, ma adesso è tempo di andare: la Spagna ci aspetta!

Tres, dos, uno… Hasta luego!

Un fuerte abrazo,

Ivan

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.